Cartier, orologi e storia

Richemont è il gruppo francese, un vero e proprio colosso, che attualmente controlla innumerevoli brand, tra cui  Cartier, Van Cleef & Arpels, Montblanc, Lancel, Chloé e Azzedine Alaïa. Notizia recente che il signor Francois- Marc Sastre è stato appena nominato da Cartier direttore generale di alcuni dei mercati più difficili al momento, quelli del Sud Europa, e quindi Turchia, Grecia e Italia.

Sastre in un intervista al quotidiano Repubblica ha rivelato: “L’Italia rappresenta un nostro bacino storico (la maison è presente da noi fin dagli anni ‘70 n.d.r.) e per noi decisamente strategico da 3 anni segna il passo, ma negli ultimi 4 mesi è in netta ripresa e sono proprio gli italiani, grandi intenditori di lusso e di orologi, che stanno tornando a fare acquisti nelle nostre boutique locali». In Italia al momento Cartier annovera alcuni store, uno per città, a Milano, Roma, Firenze, Bologna, Venezia e uno stagionale a Porto Cervo, oltre a 70 punti vendita multibrand accuratamente selezionati”.

In via Montenapoleone a Milano il brand ha riaperto i battenti con un negozio dalla superficie doppia rispetto al passato. Qui si combina un mix tra mobili d’alto antiquariato con arredi più moderni e secondo lo stesso Sastre, come ha rivelato a Repubblica, si è creato:  “la più bella boutique di Cartier nel mondo perché ne rispecchia l’anima”.

Cartier, fra le sue produzioni di prestigio da molta importanza anche agli orologi e non si dimentica l’importante passato  prestigioso che vedeva il marchio fornire dive come Liz Taylor e Monica Bellucci, oltre che, in passato, la corte di Napoleone III.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation